Home / Secondi Piatti / Frittata di patate della nonna – la nostra ricetta

Frittata di patate della nonna – la nostra ricetta

La frittata di patate della nonna è un piatto semplice della nostra tradizione culinaria, facile da realizzare, è considerato un piatto unico, potreste accompagnarlo ad una buona insalata di pomodoro e basilico.

Andiamo a vedere come procedere

Ingredienti per la frittata di patate della nonna

  • 6 Uova
  • 500 gr di patate
  • 1 cipolla bianca
  • 1 rametto di rosmarino
  • Olio e.v.o.
  • 20 gr Grana padano / parmigiano reggiano
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

La preparazione della frittata di patate della nonna

Frittata di patate della nonna   la nostra ricetta IMG 5264 300x225

Iniziamo subito con lo sbucciare e tagliare a fettine le patate (se preferite potrete farle sbollentare in acqua salata per circa 5 minuti di cottura, scolatele e lasciatele raffreddare) versatele in una padella e le faremo soffriggere, con un filo d’olio e la cipolla tagliata a listarelle, in modo da veder la crosticina esterna. Attenzione a non bruciarle. Abbassiamo il fuoco e continuiamo a far cuocere finché non saranno morbide al loro interno.

Nel frattempo tritiamo il rosmarino e lo aggiungiamo alle nostre patate.

In una ciotola capiente sbattiamo energicamente con una forchetta le uova con il grana, il sale ed il pepe.

A questo punto  versiamo le patate cotte all’interno della ciotola delle uova. Mescoliamo per bene.

Ungiamo la padella (possibilmente a bordi alti)  che abbiamo usato per friggere le patate e vi versiamo il composto.

Lasciamo cuocere l’uovo a fuoco inizialmente medio e dopo un paio di minuti massimo a fuoco dolce. Quando vedrete le uova ben cotte ed a forma di frittata da un lato, con l’aiuto di un piatto grande, capovolgetela. Quindi la faremo scivolare nuovamente nella padella e faremo cuocere l’altro lato  sul fuoco per altri 10 minuti.

Consiglio di muovere leggermente e con delicatezza la padella in modo da evitare che la nostra frittata di patate della nonna si attacchi.

A cottura ultimata, provvederemo a  rovesciarla nuovamente su un piatto di portata.  Mangiatela calda.

Fredda e tagliata a cubetti può essere utile come pranzo da ufficio!

Buon  appetito.