Home / Antipasti / Mozzarelle in carrozza

Mozzarelle in carrozza

La mozzarella in carrozza è uno sfizio che ogni tanto bisogna prendersi. Questo gustoso antipasto è tipico campano, anche se è usato molto anche nel Lazio. E’ un antipasto fritto, per cui lettori a dieta dovete chiudere qui l’articolo.

Mozzarelle in carrozza Evidenza4

Per realizzarle sarebbe appropriato usare la mozzarella di bufala oppure fiordilatte, mi raccomando servitela ben calda!

Mozzarella in carrozza

  • 3 uova
  • 100 ml di latte intero
  • Pane Grattato q.b
  • 1 pizzico di sale fino
  • Pepe nero q.b
  • 6 fette di pane bianco in cassetta
  • 200 grammi di mozzarella di bufala o fiordilatte
  • 4 fette di prosciutto cotto

 

Per prima cosa eliminate la crosta dal pancarrè, a seguire affettate la mozzarella di bufala, creando delle fette di circa 1 cm di spessore, disponetele sulla fetta di pancarrè. Aggiungete una fetta di prosciutto cotto ed ancora mozzarella.

A questo punto potete tagliare la mozzarella in carrozza digonalmente per ottenere due triangoli, oppure mantenerla unica, come una mattonella.

Adesso vi serviranno tre ciotoline, in una mettete le uova con il sale ed il pepe e sbattete il tutto, nella seconda mettete il latte e nell’ultima il pane grattato. Dovete immergere le vostre “mozzarelle” prima nel latte, poi nell’uovo ed infine nel pan grattato, in modo tale da ricoprire tutta la superficie del pane, per creare una crosticina. Ricoprite anche i bordi laterali.

Ora bisogna cuocerle. Ponete sul fuoco una padella ampia con abbondante quantità d’olio, scegliete quello che vi piace di più, io di solito uso l’olio extravergine d’oliva perché da un stocco in più, migliorando ulteriormente il sapore, potete anche mischiare l’olio di semi di girasole e l’olio extravergine d’oliva. Dovete cuocere per bene ambo i lati, ottenendo una doratura uniforme. Quando saranno pronte, scolatele e poneteli sopra dei fogli di carta assorbente per eliminare l’eccesso d’olio. Esiste anche una variante cotta al forno, una ricetta più leggera, in quel caso ponete il forno a 200° e cuocete per una quindicina di minuti. Servitele ben calde!